CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL PROGETTO SCU.BA.Lù II EDIZIONE

Si terrà a Potenza il 30 settembre 2019 alle ore 10.30 presso l’Aula Magna del I.C. Luigi La Vista di Potenza (Via Enrico Toti 1) la cerimonia di premiazione del Progetto Scu.Ba.Lù II Edizione.
Consegneranno gli attestati il Presidente della Regione Basilicata Vito BARDI, il Presidente del Consiglio Regionale Carmine CICALA e il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza Vincenzo Giuliano.

LA CERIMONIA SARA’ ALLIETATA DAGLI INTERMEZZI MUSICALI A CURA DEGLI ALUNNI DEGLI ISTITUTI PARTECIPANTI

Cittadinanza attiva: la nostra visita all’Ambasciata Inglese di Roma

Un’esperienza davvero unica ed indimenticabile quella di noi ragazzi della 3 A dell’ I.C. Giacomo Leopardi di Potenza.

Il 15 marzo 2019 siamo stati ospiti dell’AMBASCIATA BRITANNICA  “Villa Wolkonsky” a Roma in occasione della giornata internazionale della “BASILICATA BRITISH OLYMPICS”. Siamo arrivati a Roma con il pullman e con l’entusiasmo di ragazzi che partecipano ad una normale uscita didattica ma, quando siamo stati accolti nella residenza dell’AMBASCIATRICE HM Jill Morris, si è rafforzata dentro di noi la consapevolezza dell’importanza della lingua inglese per tutti gli studenti di qualsiasi età.

Subito dopo l’accoglienza, siamo entrati nel vivo vero e proprio dell’evento pertanto siamo stati accompagnati in un salone immenso e abbiamo avuto l’onore di assistere alla manifestazione alla presenza dei nostri docenti: la prof.ssa di lingua inglese Matilde Misseri e la prof.ssa di tecnologia Anna Brancucci e di insegnanti e alunni appartenenti ad altre scuole invitate all’evento.

La nostra prof.ssa di inglese Matilde Misseri ha relazionato sul ruolo importante e necessario di avere la competenza linguistica al giorno di oggi e poi abbiamo ascoltato anche gli interventi di persone delegate dall’Ambasciatrice, che sfortunatamente non è riuscita ad essere presente per impegni a Londra. Ci sono state illustrate (sempre in lingua inglese) tutte le informazioni relative allo svolgimento del concorso “BRITISH OLYMPICS” 2019/2020. Un ringraziamento particolare vogliamo rivolgerlo a Donatella Fitzgerald, responsabile Pearson Italia che ci ha permesso di partecipare.

Il tutto si è concluso con la presentazione di alcuni lavori svolti dalle varie scuole invitate e l’intervento di insegnanti di lingua inglese presenti all’evento. Abbiamo avuto inoltre, l’onore di osservare i vari ambienti della “Villa Wolkosnky” e notare come in ogni angolo erano presenti dettagli quali: foto e quadri che rappresentavano i momenti più significativi ed importanti del ruolo dell’ Ambasciatrice.

Grazie a questa giornata siamo riusciti ad apprezzare e comprendere la vera importanza della lingua inglese che offre un’apertura verso il mondo lavorativo che potrà essere il nostro futuro per essere cittadini del mondo.

Edited By Donato Basile 3 A I.C. Leopardi PZ

Digital School: scopriamo la stampante 3D

Dal 13 marzo 2019 noi ragazzi della classe seconda della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Giacomo Leopardi”, abbiamo iniziato a seguire il corso digitale per la programmazione della stampante 3D, partecipando alle lezioni (in totale 4) sull’uso di un software CAD per la progettazione 3D: Tinkercad. La lezione è stata tenuta da un esperto dell’associazione “Matera 2019” Pasquale Montemurro. Abbiamo appreso la tecnica della progettazione 3D attraverso l’uso di figure solide preimpostate che devono essere scelte dal progettista e assemblate  in modo tale da ottenere l’oggetto da noi prescelto. Abbiamo lavorato in coppia il che ci ha consentito di collaborare biunivocamente. La giornata è trascorsa velocemente, il nostro interesse è stato totalmente captato dall’esperto che ci ha trasmesso le competenze relative alla sua professione.

CYBERDIPENDENZA – IC 2 Policoro

Questo video sulla CYBERDIPENDENZA ha ricevuto il 1°premio nazionale/sez.Scuola Primaria a maggio 2018 a Roma al MIUR. E’ stato creato con i ragazzi a fine percorso di un progetto finalizzato a far conoscere la pericolosità di alcuni strumenti se non utilizzati in modo corretto e sotto la sorveglianza degli adulti.

Vogliamo condividerlo sulla piattaforma SCUBALU per farlo conoscere a tanti.

Una comunità a misura di chi cresce, 16/2 convegno a Potenza

© 2013 - la locandina dell'evento

L’evento, che si svolgerà alle ore 16 presso la sala A del Consiglio regionale della Basilicata, è stato promosso dall’Associazione Consolidal Ets di Oppido Lucano e Consolidal Ets Regione Basilicata in collaborazione con il Garante per l’infanzia.

Sabato 16 febbraio 2019, a partire dalle ore 16, presso la sala A del Consiglio regionale della Basilicata si terrà un dibattito dal titolo “Una comunità a misura di chi cresce”. Lo rende noto il Garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza, Vincenzo Giuliano che ha promosso l’incontro insieme all’Associazione Consolidal Ets di Oppido Lucano e Consolidal Ets Regione Basilicata.

L’incontro propone una discussione sullo stato di diversi ‘lavori educativi’, e non solo, un momento culturale e socio-didattico fondamentale per la crescita professionale di tutti coloro che hanno investito o investono le proprie competenze nella crescita e salvaguardia del patrimonio educativo di ogni singolo individuo, nonché un momento di formazione e informazione rivolto ad ogni singola coscienza per la tutela e la valorizzazione di ogni dignità.

I relatori proveranno a tessere un mosaico composito della questione educativa, analizzandola da prospettive differenti, spaziando dal focus sulla legge 205/2017 alla riflessione sulla dimensione formativa dello sport, per poi proseguire sul tema del valore politico della bellezza e fino all’esame della normativa regionale e nazionale sull’autismo e al profilo della figura dell’assistente all’autonomia e alla comunicazione.

“Il cielo nella stanza” per la Giornata nazionale contro bullismo a scuola

“È iniziata con un riferimento al ritrovamento di Lucrezia e Alessandro la conferenza stampa organizzata dall’associazione ‘Il cielo nella stanza’ in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo a scuola”.
“Una buona notizia – ha esordito il presidente Nino Cutro – Lucrezia e Alessandro, i due quindicenni potentini di cui da ieri non si avevano più notizie, sono stati ritrovati”. “Tocca adesso interrogarci sui possibili motivi che hanno spinto i due giovani ad allontanarsi da casa senza informare le famiglie”.
“Tra gli obiettivi dell’associazione, infatti, – si legge in una nota –  anche quello di provare a trovare le risposte ai principali motivi di malessere che possono nascere nei giovani e nei giovanissimi causati, alle volte, da episodi di bullismo e cyberbullismo.
L’associazione nazionale di promozione sociale ‘Il cielo nella stanza’, nata a giugno 2014 per impulso di un gruppo di avvocati, si prefigge l’obiettivo di studiare, prevenire, contrastare, non solo il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo ma anche le dipendenze dei minori da sostanze stupefacenti ed alcoliche, comportamenti devianti, criminali, asociali, borderline attraverso una forte azione di sensibilizzazione dei giovani, delle famiglie e di tutti coloro che operano nel mondo della scuola, del volontariato, dello sport.
In occasione della Giornata nazionale contro il bullismo a scuola, oltre all’incontro con la stampa svoltosi a Potenza, la locale sezione del ‘Cielo nella stanza’ di Latronico ha organizzato la manifestazione ‘Noi diciamo no’ in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale ‘Benedetto Croce’.
Dall’incontro è emerso un dato molto preoccupante: la non consapevolezze da parte dei bulli e dei cyberbulli di causare un danno, un male, un’azione violenta verso gli altri”.
“La mancanza di empatia – hanno spiegato le psicologhe dell’associazione – legata ad una percezione visiva delle emozioni (oggi le emozioni si comunicano con le emoticons sugli smartphone), fa nascere azioni inconsapevoli di violenza”. “Il nostro obiettivo è quello di far riappropriare i ragazzi della realtà delle emozioni per far comprendere loro la pericolosità e la gravità di azioni che possono trasformarsi in bullismo o cyberbullismo”.
I professionisti dell’associazione, è stato spiegato, sono a disposizione sia delle vittime di bullismo sia dei bulli in quanto, questi ultimi, non sono spesso a conoscenza che le loro azioni possono avere delle responsabilità civili e penali”.
“L’associazione che collabora con il Garante Regionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il Tribunale per i minorenni di Potenza e la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, l’ Asp e il Coni, ha attivato un Help Center al numero 3420003470 e un indirizzo mail (associazione@ilcielonellastanza.it) al quale poter scrivere per qualsiasi consiglio, informazione, richiesta di aiuto”.
Maggiori informazioni sul sito dell’associazione www.ilcielonellastanza.it